CENTRAL EUROPEAN UNIVERSITY A RISCHIO CHIUSURA, DALLA SCUOLA SUPERIORE SANT’ANNA SOLIDARIETA’ E VICINANZA: EMENDAMENTO DA RITIRARE, PERICOLO PER LIBERTA’ ACCADEMICA

La Scuola Superiore Sant’Anna esprime forte preoccupazione per l’emendamento alla normativa universitaria approvato dal parlamento ungherese, che costringerebbe la Central European University (CEU) di Budapest a chiudere.

Numerosi allievi ed ex allievi del Sant’Anna hanno avuto l’opportunità di conoscere la Central European University, uno dei centri di ricerca più importanti dell’Europa orientale, e alcuni tuttora vi insegnano e studiano. In particolare, Caterina Sganga, ex allieva ordinaria e perfezionanda di giurisprudenza, è ricercatrice presso la CEU dal 2012.

La Scuola Superiore Sant’Anna sottolinea come la collaborazione accademica sviluppata negli anni si sia rivelata molto importante per entrambe le istituzioni, ritenendo quindi che l’autonomia della CEU debba essere preservata e che ogni pretesto formale per far cessare le attività della CEU costituisca un rischio per la libertà accademica e che, in quanto tale, debba essere ritirato.

Foto: sede della Central European University

Leggi anche:

RANKING DI SETTORE DIFFUSI DA TIMES HIGHER EDUCATION: IL SANT’ANNA TRA LE 150 TOP UNIVERSITIES PER “COMPUTER SCIENCE” E TRA LE 125 PER “ENGINEERING AND TECHNOLOGY”

Nuove affermazioni della Scuola Superiore Sant’Anna nei ranking internazionali, con particolare riferimento a quelli di settore, diffusi dalla...

OLIVO E OLIO, DAL 18 AL 20 OTTOBRE IL QUARTO CONVEGNO NAZIONALE PROMOSSO DA SANT’ANNA E UNIVERSITA’ DI PISA: LE STRATEGIE PER CONSOLIDARE IL RUOLO DELL’ITALIA NELLA FILIERA

 L’Italia mantiene un ruolo di primo piano nella coltivazione dell’olivo e nella produzione dell’olio, grazie a una indiscussa qualità del...

SICUREZZA ALIMENTARE: RICERCATORE DELL’ISTITUTO DI SCIENZE DELLA VITA DELLA SCUOLA SANT’ANNA VINCITORE DEL “BOLOGNA AWARD” PER AVER UNITO LA GENOMICA AI SAPERI DEI CONTADINI ETIOPI

Sicurezza alimentare e contributo al superamento delle diseguaglianze tra nord e sud del mondo: sono due tra le ragioni che hanno spinto la giuria...