ERASMUS: LA SCUOLA SUPERIORE SANT’ANNA RICORDA LE SETTE STUDENTESSE ITALIANE MORTE UN ANNO FA NELL’INCIDENTE DI TARRAGONA (SPAGNA)

La Scuola Superiore Sant’Anna si unisce al ricordo delle sette studentesse italiane scomparse il 20 marzo 2016 in un incidente stradale a Tarragona, in Spagna, durante il loro periodo di studio Erasmus: Valentina GalloLucrezia BorghiElena Maestrini dell’Università di Firenze, Serena Saracino dell’Università di Torino, Elisa Valent dell’Università di Padova,Elisa Scarascia Mugnozza dell’università La Sapienza di Roma e Francesca Bonello dell’Università di Genova. 

La loro scomparsa ha colpito anche la comunità della Scuola Superiore Sant’Anna, che da sempre sostiene l’Erasmus come una delle esperienze di formazione e di crescita fondamentali per gli allievi e che fa della mobilità internazionale dei suoi allievi uno dei punti di forza della didattica.

Un anno dopo l’incidente in Spagna, la ministra Valeria Fedeli annuncia ai genitori delle vittime l’impegno del Governo italiano per una maggiore sicurezza e la discussione per regole condivise a livello europeo, a favore di tutte le giovani e i giovani che prendono parte ai programmi di studio e di mobilità all’estero.

Leggi anche:

CARDIOLOGIA: DAL 22 AL 24 GIUGNO LA SCUOLA SANT’ANNA OSPITA IL CONFRONTO SULLE PIU’ AVANZATE CONOSCENZE SCIENTIFICHE CON IL CONVEGNO “HEARTODATE2017”

Il rischio cardiovascolare, la malattia coronarica con il pericolo dell’infarto e della morte improvvisa, le aritmie cardiache, prima fra tutte...

Management della Sanità, i risultati 2016 del sistema di valutazione del “Network delle Regioni”: punti di forza e miglioramenti secondo Laboratorio Mes del Sant’Anna con Università di Milano Bicocca e Bologna

Il sistema di valutazione delle performance sanitarie, adottato in maniera volontaria e condiviso da 11 Regioni e due Province autonome nel...